Tracciabilità dei farmaci

Un’eccellenza tutta italiana

Chi garantisce per noi che i farmaci che compriamo in farmacia siano controllati e sicuri?
Ce lo dice il BOLLINO FARMACEUTICO, che è lo strumento che ci garantisce l’autenticità e la validità dei farmaci venduti nel nostro paese. In ogni bollino farmaceutico ci sono tutte le informazioni che contraddistinguono ogni singola confezione di farmaco: nome, produttore, immissione in commercio, codice data matrix, numero identificativo.

L’officina carte valori del poligrafico e zecca dello stato è il luogo dove viene stampato il bollettino, su carta filigranata adesiva a tre strati, ogni numero seriale stampato e memorizzato su un database. I bollini, una volta pronti, vengono mandati alle case farmaceutiche.

Un nuovo regolamento della UE, che per l’Italia entrerà in vigore nel 2025, esclude, però, l’utilizzo del bollino farmaceutico. Un consumatore potrebbe, quindi, trovarsi di fronte a due confezioni di farmaco con lo stesso numero e non sapere quale dei due è l’originale.
Le truffe sul farmaco sono enormi in Europa e in tutto in mondo. In Italia il livello di contraffazione del farmaco è davvero molto basso, circa dello 0.1% grazie al BOLLINO FARMACEUTICO che è un’eccellenza tutta italiana.
Il BOLLINO FARMACEUTICO infatti presenta due elementi che rendono difficile la contraffazione dei farmaci in Italia:

il primo elemento è quello, appunto, dell’anticontraffazione, in quanto, il BOLLINO FARMACEUTICO è stampato su carta filigranata, quindi stampato con le stesse tecniche usate per stampare le banconote.
Il secondo elemento è la tracciabilità ovvero il BOLLINO FARMACEUTICO contiene tutte le informazioni sul ciclo di vita del farmaco.

Bene. La tracciabilità è prevista dal regolamento europeo del 2016 che ha introdotto un sistema che non esisteva a livello europeo, ma che è soltanto un sistema di codici di tracciabilità, ovvero una serie di numeri stampati sulla confezione del farmaco, ma manca l’elemento anticontraffazione.
Ci troviamo di fronte ad un bivio singolare. L’Europa sta per approvare una manovra che diminuisce la capacità di controllo sui farmaci e se l’Italia la dovesse adottare farebbe un passo indietro rispetto all’eccellenza che è adesso. Cerchiamo di portare questa eccellenza in Europa. Portiamo il BOLLINO FARMACEUTICO in Europa.

di Marco Trapanese e Barbara Cannata

I Like
  • 127
  •  
  •  
  •  
  •  
  •